RESIDENZA ARTISTICA CINEMATOGRAFICA 2021

 

Sentiero Film, in collaborazione con Mujeres nel Cinema, Women In Film Television and Media Italia e Teatro della Compagnia Firenze, presenta la seconda edizione della residenza artistica cinematografica oltrarno, SENTIERO FILM REC, con il supporto tecnico e culturale dell’associazione culturale Immerge e le produzioni Black Oaks Pictures e Materiali Sonori Cinema.

Dal 26 Agosto al 9 Settembre 2021 l’artista selezionata, Margarita Bareikyté, realizzerà un’opera video-cinematografica che verrà presentata in anteprima nazionale al Teatro della Compagnia di Firenze grazie alla collaborazione con Toscana Film Commission. 

Margarita Bareikytė

1223372GSzL9Dtt.jpeg

Classe1988, Lituana, è una regista teatrale / cinematografica, attrice compositrice, project manager di arti visive, docente. Ha studiato recitazione all'Accademia di musica e teatro della Lituania, regia teatrale all'Università di Klaipeda e Management culturale all'Università di scienze applicate di Vilnius.

Gestisce la galleria d'arte contemporanea "Elysium" a Vilnius, Lituania, dove realizza progetti di arte visiva interdisciplinare, combinando arte visiva con teatro, musica, poesia e video.

Nel 2016 Margarita ha vinto il premio del pubblico nel workshop "North / Baltic / Theater" di giovani registi teatrali ed è stata invitata a lavorare nel teatro Juozo Miltinio in Lituania. Ha collaborato con il famoso compositore lituano G. Kuprevičius mentre dirigeva il musical "Ti mando dei bei giorni".

Nel 2017 Margarita conclude un corso di regia cinematografica e  pubblica il suo primo cortometraggio "Hand made" in cui per la prima volta si è esibita come regista, sceneggiatrice e compositrice.

Nel 2018 si trasferisce in Italia e si concentra sulla regia cinematografica. I suoi spettacoli e cortometraggi hanno ricevuto nominations e vinto premi in tutto il mondo, tra cui il recente premio al Pigneto Film Festival di Roma per il miglior cortometraggio intitolato “Tran Tran”. Il film “Tran Tran è stato proietatto durante "Alice nella città” film festival (2020).